critica · film, romanzo · giudizi oggettivi e soggettivi · narrativa · sceneggiatura · serie tv · storytelling

Giudizi soggettivi e oggettivi: cosa sono e perché è fondamentale conoscerli per recensire serie tv e film

Quando giudichiamo qualcosa, spesso lo facciamo secondo i nostri gusti personali o i nostri bias culturali, religiosi e simili.

In poche parole diamo dei giudizi soggettivi.

E questo non è di per sé un problema. Tutti abbiamo opinioni e quindi tutti finiamo col dare giudizi soggettivi su qualcosa o qualcuno.
Continue reading “Giudizi soggettivi e oggettivi: cosa sono e perché è fondamentale conoscerli per recensire serie tv e film”

Annunci
film, romanzo · genere · genere fantasy · sceneggiatura · storytelling

Perché Twilight non è un fantasy e Death Note sì

Anni fa quando ci fu il boom dei romanzi e dei film di Twilight la gente discuteva o meno se considerarle opere fantasy oppure no. Alla fine venne creato il genere paranormal romance, una specie di romanzo rosa con elementi paranormali/fantasy… praticamente un sotto-sottogenere del fantasy.
Continue reading “Perché Twilight non è un fantasy e Death Note sì”

comicità · commedia · sceneggiatura · storytelling

Comicità: perché la violenza e il dolore vanno bene ma il sangue no

Immaginate la scena de Il Secondo Tragico Fantozzi in cui Fantozzi mangia il pomodorino freddo all’esterno e caldissimo all’interno. Quando torna dal laghetto in cui ha sputato il pomodorino, ci viene mostrata la sua lingua che è diventata lunghissima, gonfia e un po’ bruciacchiata.

E ovviamente noi ridiamo quando la vediamo.
Continue reading “Comicità: perché la violenza e il dolore vanno bene ma il sangue no”

sceneggiatura · serie tv · storytelling

BoJack Horseman: perché la mancanza di empatia per BoJack non è un problema

L’altro giorno ho detto a un’amica che avevo iniziato da poco la visione della prima stagione di BoJack Horseman, la serie tv di Netflix sul cavallo parlante che è stato una star di Hollywood negli anni novanta e che non è riuscito a mantenere la sua fama e nel presente vive di rendita e in depressione in un mondo popolato da animali antropomorfi ed esseri umani.
Continue reading “BoJack Horseman: perché la mancanza di empatia per BoJack non è un problema”